27 mag 2015

@ Beneath The Hill I Smell The Sea - Azure Blue



Indiepop in bilico tra brian ferry e la west coast per questo ragazzotto svedese. Nostalgia degli anni 80, piccola shakerata e il gioco è fatto.


25 mag 2015

@ Slow Dancing - SchulKid ft Valair [orecchialo!]



Elettrop pop con molta attenzione ai ritmi, Schulkid rilascia  un buon singolo in compagnia di Valair


@ Spirit Club - Spirit Club



Esce in questi giorni il debutto dal titolo omonimo del side project di membri dei wavves/sweet valley e Jeans Wilder.Il disco è volutamente  registrato in presa diretta e in ambito casalingo per far risaltare lìapproccio non mediato alla poesia e alla sensibilità melodica della west coast. Gli Spirit Club giocano sulle armonie e sullo scazzo mentre fuori il mondo sta a guardare. 



21 mag 2015

@ Highlights - Tanlines



Qual è la musica adatta a questa particolare stagione? Non lo so ma i Tanlines ci stanno bene  con il loro syntpop che ti disseta e ti lascia in bocca quella malinconia che solo l'arrivo dell'estate può darti. Un muretto di synth con la chitarra che gioca a rimbalzino per tutte le canzoni, una formula efficace e sempre valida nella sua semplicità pop.

20 mag 2015

@ Outro - Heart/Dancer [singolo] [orecchialo!]



Grandissimo singolone con un balletto sensuale di voce eterea e melodia soffice. Gli svedesi Heart/Dancer sono uno dei nomi da tenere d'occhio in ambito dreampop.


@ Tripalium - Grand Détour



Secondo disco per i francesi Grand Détour e la loro miscela di post rock. Questo Sabato 23 maggio saranno a Savona in tour.


19 mag 2015

@ The L-Shaped Man - Ceremony




Un disco che parla anche di sodomia ed  è pubblicato dalla Matador non può che essere uno dei migliori dischi di quest'anno. Il suono della band è molto più riflessivo e sembra quasi contenere, senza riuscirci o comunque tradendo, la furia iconoclasta dell'esordio. I Ceremony si rifanno massicciamente alla new wave passando però per altri stilemi con la componente melodica che risulta essere la chiave vincente del disco. 

18 mag 2015

@ Living in the Snow - Mocky [orecchialo!]



Il 26 giugno uscirà Key Change, il lavoro di Mocky che tutti quelli dietro questa tastiera stanno già aspettando. Ci sarà la solita cricca a fargli compagnia (Feist è accreditata alla tastiera) e il resto sembra essere al posto giusto come sempre.

@ Boys - Crocodile



Ho una cana in abruzzo esattamente uguale a quella della copertina del disco. Un disco volutamente distorto ma dall'anima pop. Vengono quasi in mente i beach boys e i mostri sacri dello shoegaze visti i muri di riverberi usati.

15 mag 2015

@ Broken Arrows - Micah P. Hinson & Nicholas T. Phelps



"Broken Arrows is a project simply from the heart and for the love of art. When recording these songs, which turned into this record, Nicholas and i never once thought it would the the beautiful light of day. The process took almost my entire career, as we began work on it well before I even got signed, or had come across the ocean. It is truly a labor of love and it is a blessing to have the Brandon folks release it. In the end, it is not a common sound that people will find, as in it doesn't reflect anything I have put to tape in my life and career, but I hope listeners can see hear our intent of attempting to make a record that connects with the human soul and experience." - Micah P. Hinson


14 mag 2015

@ Heirs - And So I Watch You From Afar



Il miglior disco di post qualcosa, ad oggi, spetta di diritto a questi regazzi di Belfast. Heirs è una colata di psichedelia forte, una cavalcata lisergica a folli velocità, uno scontro titanico di chitarre e batterie che produce trame ordinate.  Il bello del disco è districarsi tra sferragliate e pathos.