24/ott/2014

@ A U R O R A - Valerian Swing




"Alla regia ancora una volta il leggendario produttore Matt Bayles (Mastodon, Isis, Botch, Russian Circles), per l’occasione volato in Italia -all’Igloo Audio Factory di Sollo dei Gazebo Penguins - e rientrato al Red Room studio di Seattle per ultimare il mixaggio. Su qualche coro ci stanno pure Capra e Sollo degli stessi Gazebo Penguins."
Cosa state aspettando?

23/ott/2014

@ Rising - Movie Star Junkies



Eccola la desert song dei nostrani Movie Star Junkies che anticipa Evil Moods in uscita il 24 novembre.


22/ott/2014

@ Best Friends - Welcome Back Sailors [singolo]



Singolone che anticipa il lavoro sulla lunga distanza Tourismo che uscirà il 24 novembre

@ Can't Get Enough - Dinner And A Suit



Dinner And A Suit, cioè un'evoluzione dal Jersey a Nashville in una manciata di canzoni.

21/ott/2014

@ Legao - Erlend Øye



Ci riesce pure in levare? Si, Erlend Oye riesce ad essere se stesso pure in territori che di primo acchito sembrerebbero un azzardo. In fondo lui compone esattamente come balla (ed è un complimento sincero il mio) conosce uno stile e te lo presenta educatamente. Ancora paturnie (quante volte lo uso questo termine, sarà diventato un genere?) ancora delicatezza, ancora pop coi controcazzi.

20/ott/2014

@ El Xicano EP - El Xicano



Torinese, autarchico, pieno di spleen rock. El Xicano si presenta su queste pagine con un Ep di appena 5 canzoni ma dal peso specifico molto alto. Un cantautore accerchiato ("intere notti a fissare il muro e il soffitto") che cerca di riconquistare il suo spazio con sferragliate di chitarre riparate dalla melodia. 

16/ott/2014

@ Tutto - Le Sacerdotesse dell'Isola del Piacere



Anni 90 come riferimento (no, non parliamo di ezio greggio e fiorello) e una vena compositiva molto fresca. Sensibili, come si evince dai testi, e inquieti, come si evince dalle progressioni e dalle traiettorie. Le Sacerdotesse dell'Isola del Piacere ci regalano un bel debutto.

15/ott/2014

@ Bazaar - Wampire


Psichedelia, pischedelia e ancora pischelleria. C'è molta indolenza nel lavoro del duo di Portland, indolenza e pure sax che tanto non guasta. Un secondo album che è un caleidoscopio di surrealismo in salsa pop, come suggerisce lo stesso titolo, debitamente influenzato dagli anni 80 con riff e cori per un'andatura guascona e giovanile.

14/ott/2014

@ Black Moon Spell - King Tuff



King Tuff ha deciso di far girare a mille il motore in un disco pesantemente e ossessivamente retrò. Black Moon Spell è quasi reazionario nella sua dimensione estetica, senza concessioni che possano distrarre dalla linea del classico. Chitarre ed elettricità ma anche un po' di noia

13/ott/2014

@ You’re Dead! - Flying Lotus



Potremmo perdere molto (?) tempo a disquisire sui confini, chi ha invaso chi e quali sono i più marcati, oppure possiamo semplicemente prende atto che il lavoro di Flying Lotus rivitalizza un genere musicale (scegliete voi quale, se uno solo o se entrambi). Una cosa è certa non si può rimanere indifferenti alla muscia astratta/astrale ma sempre così concreta. Una suite non divisibile in singoli, un discorso completo e un monito: sei morto.